ATTIVITÀ DIMOSTRATIVE PER INNOVAZIONE IN AGRICOLTURA

Aperti i bandi PSR 2014 - 2020 per partecipare ad attività dimostrative in agricoltura. 


pubblicata il 09/03/2017

                                                                                                 PSR Lazio 2014-2020

                                         ATTIVITÀ DIMOSTRATIVE PER L’INNOVAZIONE DELL’AGRICOLTURA

                                    LE “CATTEDRE AMBULANTI 2.0” NELLA TUSCIA VITERBESE

 

Il CeFAS nell’ambito della Misura 1.2.1 del PSR Lazio 2014 – 2020 sta organizzando una serie di attività dimostrative finalizzate a favorire la diffusione dell’innovazione in agricoltura.

Il complesso delle attività, che spaziano dai temi del marketing agroalimentare, alla multifunzionalità in agricoltura, alla gestione sostenibile dei noccioleti e al controllo delle avversità in viticoltura e olivicoltura, si terranno direttamente “sul campo” e saranno condotte da tecnici qualificati e con pluriennale esperienza.

Le attività dimostrative avranno sempre un taglio eminentemente pratico ma con un occhio ben attento a quelli che sono gli aspetti dell’innovazione e, soprattutto, della sostenibilità ambientale.

La formula che si intende adottare, sia per la numerosità degli incontri, sia per la varietà dei temi trattati, sia per il coinvolgimento di gran parte del territorio della Tuscia Viterbese, vuole in qualche misura riprendere un approccio che molti anni fa ha segnato una vera e propria svolta nel settore agricolo del territorio e che veniva identificata con il termine di “Cattedra Ambulante”.

Esperti e profondi conoscitori dell’agricoltura si confrontavano in campo, di volta in volta, con interlocutori diversi e mostravano loro, le allora tecniche innovative nella coltivazione.

L’esperienza che oggi vogliamo proporre possiamo quindi considerarla come una naturale evoluzione di quel modo di fare cultura nel settore agricolo e che per questo ci piace chiamare “Cattedra Ambulante 2.0”.

                                                         La frequenza alle attività a bando previste è a titolo gratuito.

Per aderire è sufficiente compilare l’allegato modulo e dichiarazione e trasmetterli al CeFAS, secondo le modalità  e tempi previsti dai bandi.